Riflessioni sull'Europa

L’Istituto Luigi Sturzo, sin dalle origini, si è posto in una dimensione europea e internazionale, qualificandosi come un’istituzione culturale in grado di offrire un punto di riferimento per la comprensione del processo di sviluppo e democratizzazione che si è realizzato nel secondo dopoguerra.

Le numerose ricerche, collaborazioni e scambi con istituzioni di ricerca europee, che hanno sin dalle origini segnato una delle linee fondamentali per le attività dell’Istituto, sono state ulteriormente incrementatenegli ultimi anni.

In questa prospettiva, l’Istituto sta portando avanti una riflessione sul futuro dell’Europa, con l’intento di illustrare e discutere il significato attuale dell’identità europea e di dibattere sulle modalità di rilancio politico del progetto di integrazione.
Tale riflessione si impone alla luce dei numerosi sintomi di un divario sempre più esteso che si è venuto a creare tra cittadini e istituzioni europee, come l’ascesa di partiti euro-scettici e le istanze di rinazionalizzazione, e della conseguente necessità di ripensare l’Unione europea, affinché sia in grado di proporre delle risposte agli scenari di crisi attuale e di interessare di nuovo i cittadini.