Partenariati Grundtvig "Building European methods"

ITALIAN:

      

Il partenariato d’apprendimento Grundtvig Building European Methods è un’ iniziativa promossa in collaborazione dallo IES ABDERA, istituto di educazione superiore spagnolo, in collaborazione con l’Istituto Luigi Sturzo e altre organizzazioni europee del Portogallo, Turchia e Romania. Il progetto si pone l’obiettivo di  favorire scambio di buone pratiche e la cooperazione europea nel campo dell’ alta formazione degli adulti attraverso azioni di mobilità e raccogliere e diffondere a livello europee le buone pratiche per la formazione degli adulti. 

Bucarest, Romania 9-10 Maggio 2011
Si è svolto dal 9 al 10 Maggio il terzo meeting di partenariato BEM organizzato dall’istituto ospitante Escola Especiala n.10 a Bucharest. Nel meeting sono stati presentati i risultati del sondaggio che aveva lo scopo di indagare le motivazioni e gli
aspetti più importanti che spingono un adulto a continuare la formazione continua e per rilevare le aspettative. A breve sarà pubblicato il report finale del partenariato e il sito del progetto. Prossimo meeting in Turchia ad ADANA-

Seguite su facebook e chiedete di fare parte del gruppo BEM http://www.facebook.com/groups/131063650293580/?ap=1


1 Febbraio 2011
Si è svolto a Porto il secondo meeting dei partenariati d'apprendimento Grundtvig "Building European Methods" organizzato dal partner portoghese Agrupamemto de Escolas de Perafita. I coordinatori del progetto, insieme allo staff che si occupa di formazione e agli studenti portoghesi e spagnoli hanno discusso delle migliori pratiche per aumentare l'attratività dell'educazione per gli adulti. Tutti i dati raccolti saranno pubblicati sul sito attualmente in costruzione.

Il progetto
Nell’ambito del programma europeo d’apprendimento permanente, Grundtvig, è stato approvato dall’Agenzia Nazionale LLP Italia il progetto “Building European Methods”.
 “Building European Methods” è un’ iniziativa promossa dallo IES ABDERA, istituto di educazione superiore spagnolo, in collaborazione con l’Istituto Luigi Sturzo e altre organizzazioni partner italiane ed europee del Portogallo, Turchia e Romania

Obiettivi
- favorire lo scambio di buone pratiche e la cooperazione europea nel campo dell’ alta formazione degli adulti attraverso azioni di mobilità - rafforzare le competenze chiavi e valorizzare il ruolo di formatori ed insegnanti quale requisito necessario per lo sviluppo, in un’ottica europea, della comunità locale - aumentare e promuovere ad un ampio target la mobilità e gli scambi dei formatori ed insegnanti indispensabile per innovare i sistemi di formazione  - creare reti di partenariato tra gli enti partecipanti 

Attività 
Il progetto ha la durata di 24 mesi e sarà articolato in una serie di incontri e scambi tra gli enti coinvolti nel partenariato a partire da fine settembre 2010 per raccogliere e documentare buone pratiche di insegnamento per gli adulti.
Il primo incontro svoltosi il 6-8 ottobre a Roma presso la sede dell’Istituto ha dato inizio alle attività progettuali vere e proprie che ha dato vita ad un gruppo di lavoro motivato e collaborativo di carattere transnazionale e culturalmente eterogeneo.
Nell’ambito del programma di tre giorni è stata organizzata una conferenza aperta al pubblico “Move abroad: enhance your skills through European mobility” con l’obiettivo non solo di far conoscere ad un pubblico più vasto di utenti il progetto ma anche di incoraggiare la mobilità degli adulti come strumento per rafforzare la loro abilità finalizzata all’inserimento professionale e al miglioramento delle competenze interculturali.

Per scaricare i materiali della conferenza cliccare qui

Prodotti
Il progetto prevede la realizzazione di un sito web e di un libro digitale all’interno del quale saranno pubblicate esperienze e buone pratiche derivanti dallo scambio di conoscenze dei partecipanti. Il libro avrà una distribuzione via web.

Ulteriori informazioni sul programma Grundtvig

Commissione europea: The Grundtvig programme. Agenzia Nazionale LLP Italia

Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa  comunicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute

Current projects