Bitonto. Al via i laboratori di co-progettazione sul territorio del progetto SAC Nord Barese Ofantino

 

Sabato, 15 febbraio 2014
ore 17.00 Torrione Angioino – Bitonto

 

L’Istituto Luigi Sturzo, in qualità di Affidatario del servizio di animazione territoriale, partecipa al progetto SAC Nord Barese Ofantino, coordinato dal Comune di Bitonto, in partenariato con il Comune di Terlizzi, il Comune di Bari, la Provincia di Bari, l’Ente Parco Regionale Lama Balice, il Comune di Giovinazzo e il Comune di Molfetta. 

Il progetto, finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del Programma Sistemi Ambientali e Culturali, promuove l'aggregazione territoriale tra i vari enti per la sperimentazione di una modalità di gestione integrata del patrimonio ambientale e culturale.

Si tratta di un’iniziativa mirata a trasformare il sistema culturale e ambientale del territorio in un volano di sviluppo locale. Un’attenzione particolare nel progetto è riservata all’integrazione dei diversi beni culturali, alla massima fruizione dei patrimoni, alla valorizzazione turistica e all’occupazione giovanile.

Dal 15 febbraio prenderanno l’avvio i laboratori di co-progettazione nei quali verranno discussi modalità e obiettivi dei servizi previsti nelle strutture culturali coinvolte: Biblioteca comunale “Eustachio Rogadeo” a Bitonto, Biblioteca comunale “Luigi Marinelli Giovene” e Pinacoteca “Michele de Napoli” a Terlizzi, Villa Framarino (sede del Parco regionale “Lama Balice”) e Biblioteca Scolastica Multimediale e Multietnica a Bari.

Gli incontri laboratoriali si svolgeranno a Bitonto, Terlizzi e Bari secondo il seguente calendario:

Sabato 15 febbraio - ore 17.00 Torrione Angioino - Bitonto

Venerdì 21 febbraio - ore 18.00 Pinacoteca de Napoli - Terlizzi

Lunedì 24 febbraio -ore 18.00 Sala Consiliare di Palazzo di Città – Bari

Ogni incontro prevede, dopo un'approfondita presentazione delle finalità e degli obiettivi del progetto, l'organizzazione di 3 focus group, che si svolgeranno in parallelo, sui seguenti temi:

  • Gestione integrata dei Beni Culturali;
  • Nuovi luoghi della cultura: dalla Biblioteca al Centro multiculturale;
  • Il turismo sostenibile tra natura e paesaggio antropico.

 

Per maggiori informazioni

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.