Forma mentis politica: la questione della formazione all’arte del governo

Cos’è una forma? E cosa può essere ricompreso nell’idea di una forma applicata ad una mente che pensa sub specie politica? Il filosofo Aristotele definiva la forma come morphe, schema o eidos, aspetto, figura o natura propria di una cosa: essenza. Qual è l’essenza necessaria, naturale del pensare politico? E quali sono i canoni formativi di una tale razionalità politica? Rispondere ai seguenti interrogativi pone in essere una quaestio primaria che è precipuo fondamento argomentativo di tale intervento: che cos’è la politica?

LAURA BALESTRA
Ricercatrice storica

«In gioco c’è l’educazione di un popolo che oggi appare in crisi e disorientato […]. La paideia dell’Italia e degli italiani è la vera questione. Se si prescinde da questo ogni altro impianto di dibattito rischierà costantemente di crollare su se stesso, perché edificato su fondamenta inconsistenti o inesistenti».