Chi siamo

La rivista

  • Fondata e diretta da Filippo Meda (1919-1925)
  • Diretta da Guido Gonella (1947)
  • Diretta da Paolo Emilio Taviani (1950-1995)
  • Diretta da Gabriele De Rosa (dal 2004-2007)
  • Diretta da Franco Nobili (2007-2009)
  • Diretta da Agostino Giovagnoli

La tradizione

Fondata e diretta da Filippo Meda e in seguito da Guido Gonella e Paolo Emilio Taviani, la rivista si propone, in questa nuova edizione, di riprendere il percorso tracciato dal suo fondatore: un popolare che a differenza di altri appariva "più tattico, più empirico, più gradualista", convinto dell'unità dei cosiddetti "liberi e forti", che poi diede vita al Ppi. La pazienza da Meda professata, unita alla collaborazione, non fu, però, accolta, tant'è che nel numero 21-22 dell'1-16 novembre 1925, nella lettera di congedo della rivista, Meda ribadiva ormai l'impossibilità di un giudizio critico su temi politici e, quindi, la conseguente impossibilità di andare avanti in tale progetto editoriale.

La "continuità nella coerenza"

Le nuove pagine di Civitas rilanciano ora la rivista in una sorta di "continuità nella coerenza", come l'attuale Direttore, Franco Nobili, spiega nel primo numero della stessa, sottolineando tanto l'eccezionalità – nella sua capacità di perpetuarsi nel tempo, dato il prestigio e il ricordo suscitato per essersi occupata per oltre ottant'anni del periodo storico più significativo della vita politica, sociale e culturale d'Italia – tanto il suo profetismo di ideali e cultura, che da Meda a De Rosa ha costituito una "staffetta" importante "che oggi riprende la corsa". Per questi motivi Civitas altro non è che "la continuità fedele, convinta, tenacemente vitale dell'impegno di grandi personaggi della storia d'Italia".

L'eredità di Taviani

Tra i personaggi che l'hanno diretta, un nome su tutti è quello di Paolo Emilio Taviani che lasciò Civitas all'Istituto Luigi Sturzo convinto di poterle assicurare così una nuova e ulteriore rinascita. L'autonomia da egli rivendicata giunge allora in tale nuovo progetto, rappresentato dall'intesa tra lo stesso Istituto e l'Associazione per la valorizzazione della democrazia in Italia. Oggi il proposito di "continuità nella coerenza" di Civitas risulta non facile nel contesto politico e storico attuale dell'Italia e di tutto il mondo. Tuttavia, la speranza che lo anima è che possa coincidere "con una nuova e più intensa stagione di rinascita civile e morale del nostro Paese".

Registrazione

Tribunale civile di Roma n. 152 dell' 08.04.2004.
CIVITAS è una pubblicazione dell'Istituto Luigi Sturzo.

civitas-footer

Organo ufficiale dell'Istituto Luigi Sturzo
Presidente Nicola Antonetti
Direttore responsabile
Agostino Giovagnoli
Coordinatore editoriale
Amos Ciabattoni
Comitato redazione
Andrea Bixio
Walter E. Crivellin
Giovanni Dessì
Mario Giro
Flavia Nardelli
Ernesto Preziosi
Giuseppe Sangiorgi
Segreteria di redazione
Rita Proietti
Serena Torri
Sede
Via delle Coppelle, 35
00186, Roma
Tel. 06.6840421
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
http://www.rivistacivitas.it